A Natale mi girano le palle

Christmas-tree-lot-at-Jennings-Lawn-&-Garden-1955-794219.jpg

Il mio ottimismo cresce ogni giorno in me, folto, pungente e ben visibile, come i peli superflui!

Il fatto è che ogni mattina devo radermi e guardare bene in faccia la realtà per quella che è, quindi accettare nel bene e nel male quel che si ritrova dietro la schiuma, che per pochi minuti ti fa assomigliare a babbo Natale, così tirar dritto perchè indietro non si torna.

Insomma, a me il Natale piace solo quando vedo il sorriso di chi riceve un mio regalo o leggo un sms di auguri, per il resto mi mette tristezza, ansia e senso di depressione, bada bene..non mi deprime del tutto mi da solo il senso, perchè è proprio come il Natale stesso, un momento in cui si ha il sentore di festa e ci si sente più buoni, ma poi passa tutto.. per forturna.

 

Evabbè!

 

A Natale mi girano le palleultima modifica: 2009-12-15T11:38:00+00:00da mgl1
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “A Natale mi girano le palle

  1. Cara Makino, o “Pachino” come amorevolmente ti chiama la mia Daniela, penso che questo sia un pensiero molto comune, sopratutto per quelli della nostra generazione che trovano il ritmo della vita nell’arrivare al venerdì, per godersi la meritata razione di alcool e stuzzichini provenienti da un buffet di cui spesso si ha il dubbio sulla provenienza dei componenti delle varie cibarie che ingurgitiamo tanto perchè:1 è gratis, 2 asciuga lo stomaco, 3 così poi non ceno..
    Insomma sotto l’albero vorrei trovare un mega aperitivo da spartire con chi nn ha tanta esigenza di pensare alle feste e ai buoni propositi del prossimo anno!!
    Comunque:”Auguri!” e lo so!.. è d’obbligo!

Lascia un commento